E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

28 febbraio 2008

Intervista sul fetish a cura di Eliselle

Intervista a cura di Eliselle comparsa oggi sul sito Eroxé

Hai iniziato come modella, sei nell'ambiente fetish da anni: vedi cambiato il mondo del fetish e la percezione che hanno, del fetish, le persone "comuni"?


Ora il fetish mi sembra sia metabolizzato abbastanza bene, non solo come variante erotica, ma anche come gusto di costume; anzi, in certe circostanze è proprio un fenomeno di massa, al di là della passione. Questo è poi l'effetto della moda: quando il mercato decide che da una passione "abbastanza" individuale (e se ne sta diffondendo la conoscenza) si può arrivare a ricavare una tendenza estetica di massa. Poi soprattutto - qui - in Italia quando arriva una tendenza che in altri paesi ha già fatto il suo percorso - come quei "poveri" che al ristorante si ingozzano come oche pur di non lasciare un tozzo di pane perché hanno pagato il conto intero, si esagera pur non essendoci l'effettivo bisogno.Metti caso che la moglie di un sindaco italiano X va in Francia e vede che lì hanno fatto le rotonde? Bene torna dice al marito sindaco X che in Francia hanno fatto le rotonde, così il sindaco X che ascolta la moglie - fa mettere le rotonde a Sassuolo, a Mirandola - a Reggio Emilia al posto dei semafori - ma non le mette e basta, le mette in misura spropositata - che per arrivare da una parte non fai altro che girare in tondo anche se devo fare 150 metri in linea retta. Son fatti così. Cosa vogliamo farci?

Feticismo ed erotismo fanno rima: è vero sempre, qualche volta o mai?

E' vero circoscritto al fatto che il feticismo in quanto tale, concentra e amplifica il desiderio su di un particolare rafforzandolo, quindi lo rende ulteriormente desiderabile. Il feticismo è per definizione prima di tutto un particolare gusto estetico; anche se non per forza deve essere rivolto al corpo, o al sesso in senso stretto; ma forse anche in questo caso, alla fine si ha a che fare con l'erotismo. Ogni forma di volere - potere, è erotica - direi proprio di sì. Anche quando non si parla di corpo-sesso. E' il concetto, l'emozione, la forza che ti fa volere, vedere quella cosa in maniera così assoluta che lo è.

Fenomenologia del fetish secondo Gisy in poche battute...

Tutti i dettagli - che ci

fanno eccitare. Dalla mente, all'oggetto, al corpo. Manifestazione della nostra media borghesia che cerca di liberarsi, anche quando crediamo di esserlo già. Liberi, dico.

La scrittura è importante per te: come vivi la fotografia e la scrittura? E questi due aspetti della tua vita come "si vivono" tra di loro? Si completano, si supportano, si sopportano, si detestano?

Io ci vivo bene. Gli editori e chi ti osserva un po' meno mi pare. Ma questo è un altro discorso.Quando si esiste, non si è scorporabili, si è un monolita, con tutte le proprie diversità - che poi di fatto se esistono in un unico essere umano hanno di sicuro una loro coerenza nell'essere associate se pur apparentemente contraddittorie o sfasate. E' il problema mercato-sociale che vuole per forza "farci rientrare" in una dimensione sistematica, perché prima di tutto per vendere bisogna "arrivare diritti", essere "facilmente classificabili", far capire cosa si è, o non si è, questo è il mercato. E credo sarà sempre peggio. Non la vera natura

dell'essere umano però. Non dimentichiamocelo.


Il tuo sito parla di te, il tuo blog è ricco di approfondimenti: qual è il tuo rapporto con la rete e coi tuoi fan?

Mi sento voluta bene da chi mi segue,e questa la trovo e la sento una cosa bellissima, anche se parliamo di rapporti virtuali. Cioè ci sono i fedeli che leggono sempre, poi alcuni vanno tornano, se ne aggiungono di nuovi, ed è bello sentire e dare questa continuità, perché alla fine condividere è il senso dell'esistenza.Poi cosa, in fin dei conti non è molto importante,l'importante è crederci.Poi certo ci sono i fan quelli feticisti che mi scrivono in privato delle loro fantasie; e bene o male a parte quelli "insistenti-sul-maniaco" rispondo a tutti, e un accrescimento umano, sapere della vita degli altri, perché si sentono liberi di raccontarsi, senza sovrastrutture. Solo la televisione come esp

erienza personale ha attirato delle inimicizie, ma questo è normale, poi tutto si sistem


a da sé. L'importante è fare cioè che ci piace nel rispetto degli altri, e dare il giusto peso alle cose, e tanto a quelle che ci fanno stare bene.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Nel non troppo immediato - ovvero gennaio 2009 uscirà il mio prossimo libro. Ma non posso dire molto di più.Per il resto foto sempre tante,tante, tante, per diversi fotografi e progetti. Pe

r restare, almeno nei ricordi. Finché la gravità non avrà la meglio sfruttiamoci! Ma poi oggi c'è photoshop, non lamentiamoci. Tanto la maggior parte delle seghe gli uomini se le fanno sulle foto no? Che gli importa se tu sei o no davvero così?Certo ci piace pensarlo, e infatti il mito so crea sull'idea; è l'idea che conta. Guarda Marilyn Monroe, tutti la conosciamo, ma in fin dei conti conosciamo l'idea di lei, della sua bellezza; ma in quanti l'hanno "vissuta"? Poco importa, è lei, rimane lei, come fosse più viva dei vivi. E quante foto, che bella testimonianza ancora oggi! E questo ti pare poco? A me pare un'eredità immensa. Ogni bella donna che è o appare tale è un'eredità immensa. Facciamola rimanere.Non sprecatevi in fantasie. Lo dico a tutti.

Intervista di Eliselle - In esclusiva per Eroxé

(tutti i diritti riservati)




Cita quest'articolo nel tuo sito web
Favoriti
Stampa l'articolo

Articoli associati
Tag verso del.icio.usInvia ad amico

5 commenti:

antonio ha detto...

Voluta bene, sì...
un saluto! Anche a Laura!!
Sul sito di eroxe la foto più bella era quella colorata in verde. Proprio, proprio bella.
Anche Francesca Ferreri Luna si è trovata male con la tv. E' stata fortunata, poi. Buona creatività a tutti!
Ormai Marylin è trattata come la Gioconda, è il gioco della Storia.
Facilmente classificabile... cosa darei per capire chi sono e cosa fare! Al momento, magazziniere tirocinante... son piaciuto e mi hanno prolungato il tirocinio, con possibilità di assunzione. ^-^

SerialLicker ha detto...

fetish a parte, credo che ti ruberò l'immagine del monolita non scorporabile, ma con mille diversità. C'è chi non ci crede, sai, e ci vuole sempre prevedibilmente uguali a noi stessi

(le mie, di seghe, hanno a che fare piùcon la fantasia che con le foto... ma mi piace quello che dici delle foto tue: mi ricorda un'intervista a Francesca Inaudi che mi era piaciuta così tanto da ricopiarla un po' sul mio, di blog)

paolo ha detto...

barbar

so che la tv, come da te già espresso, non è stato un mezzo con cui hai potutto liberamente esprimere i tuoi concetti. Ma comunque ritengo che una parte dei lettori li abbia comunque raggiunti.
Io, sono tra questi.

E solo dopo aver letto il tuo libro digitai su google "Gisy Scerman", e trovai critiche negative e positive, visitai il tuo sito, lasciai un messaggio, poi ci scambiammo delle mail, e poi sono passato a frequentare il tuo blog.
Io sono fan della tua scrittura.

virtuale d'accordo, il contatto tramite blog,ma da sempre gli scrittori sono in contatto "virtuale con i loro lettori". Oggi casomai grazie a questo moderno mezzo "web" ci è data la possibilità di una virtualità più vicina ed immediata.

In altri tempi si poteva, raramente, avere forse qualche scambio di lettere per posta.

Oppure (penso Sergio Saviane) il lettore poteva seguire articoli e rubriche se lo scrittore scriveva anche su giornali quotidiani o settimanali.

Guardo con piacere anche le tue foto, molte sono artisticamente interessanti.

antonio ha detto...

Ti pareva, parlo del mio lavoro e domani non ci vado, causa influenza. Ora aspetto mezzanotte per la pastiglietta.
Ho letto che anche tu sei nella stessa condizione, beh buona guarigione!
Avanti Eorlingas, contro virus e bacilli!

Gisy ha detto...

@ Serialliker - non mi offendo se anche mi citi :)
Le seghe alla fine son sempre di fantasie, il sesso è fantasia e che non me la menano l'erotismo è fantasia il sesso no eh!
un buon sesso anche da te, è pure fantasia. Foto o meno, si idealizza una ideale realtà sessuale.

@Paolo - Come ho scritto evo dire che mi sento voluta bene e seguita, da chi persevera (forse ahiloro!) nel seguirmi, e questa è una cosa bella, uno bello scambio. Poi sai, uno scrive cosa, come. Dire bene, dire male, mah chissà... una minuscola parte del mondo sarà d'accordo, un'altra no, la maggior parte non ne saprà mai nemmeno l'esistenza, ma poi che ci importa, noi siamo qui...

@Antonio - Influenza, ma stasera Bologna lo stesso, domani devo esserci al lavoro! Se no mica $$$. Poi fatto trasloco, ammalata ulteriormente :/ però felice casa nuova felice sì...
Modena stazione di Moedena.
Dio che emozione!