E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

17 novembre 2007

Di quale specie?



Cari, purtroppo davvero la cultura o l'uomo non si capisce dove può arrivare in azioni deplorevoli, che probabilmente in alcuni contesti - ritiene e vive con quotidiana normalità, - vi pregherei di dare un occhio a questo video dove degli animali vengono scuoiati vivi per uso di abbigliamento vedere qui sotto

Barbarie sugli animali è il primo video in alto a destra

o copia incolla qui...

http://www.petatv.com/tvpopup/Prefs.asp?video=fur_farm

non sarebbe male votare la petizione, io l'ho fatto. Non nego che amo le pellicce sulle donne, son bellissime da vedere, ma se questo è il prezzo da pagare in sofferenza evviva la lavorazione sintetica.

Dal corriere della sera

PELLICCE LOW COST - Nel settore della pellicceria è oggi possibile trovare un’infinità di capi di abbigliamento e accessori con rifiniture in pelliccia e questo, sostengono gli animalisti, proprio grazie al mercato cinese di allevamento, trasformazione e confezionamento che grazie a manodopera a basso costo e minori tutele, assenza di leggi a tutela del benessere degli animali allevati e norme che vietino atti di crudeltà, permette di proporre prezzi accessibili a un vasto pubblico e di realizzare ottimi guadagni. «I consumatori devono sapere quali atrocità si nascondono dietro tali prodotti - dice ancora Bennati -, per i quali non esiste un obbligo di etichetta che indichi il paese produttore, la specie animale, il sistema di allevamento e uccisione: a loro chiediamo di rifiutarsi di acquistare qualsiasi capo contenente spoglie di animali. Al governo italiano chiediamo di mettere fine a questo mercato di morte».

.....

Un altra notizia che mi ha colpito è stata quelle della bambina indiana nata con 4 gambe, dove in India in un primo momento si credeva alla reincarnazione di una dea - ora però è statasottoposta ad un intervento costosissimo per riportare la piccola alla normalità (circa 144.000€)... (Guardate che bel viso che ha...)

I genitori, poverissimi la credevano davvero una reincarnazione della dea Vishnu (che nell’iconografia sacra è rappresentata a con quattro braccia), Lakshmi in realtà è nata legata ad un gemello senza testa unito a lei per l’inguine e dotato di una sua colonna vertebrale, reni e arti.

“Senza l’intervento chirurgico la bambina non avrebbe mai camminato o gattonato e sarebbe morta tra pochi anni”, ha rivelato il leader dell’equipe di chirurghi che l’ha operata, Sharan Patil della Narayana Health City di Bangalore. “Fortunatamente, Lakshmi ha un corpo completo e un set di organi quasi perfetto. Il suo sistema scheletrico comprende due corpi fusi insieme, ma l’operazione – sebbene assai complessa – sembra sia andata a buon fine, ma econdo i medici però la bambina ha ancora il 20-25 per cento di probabilità di non sopravvivere all'intervento".

Auguroni davvero.

E' davvero un mondo imprevedibile

5 commenti:

cri ha detto...

grazie gi.
Si, le pelicce sono belle, bello portarle (almeno credo, visto che io mi sono sempre rifiutata di comprarne una), bello vederle, e anche abbastanza inutili ormai, visto che i nostri inverni si fanno sempre più primaverili.
Ma se proprio uno vuole del pelo addosso, facile sostituirle con quelle sintetiche, stesso risultato, minor costo.
Quando ho visto il video dei musi gialli, visto in parte, perchè non sono neppure riuscita a finirlo, ho avuto un motto di forte idiosincrasia etnica, fa te!
buona domenica
c

antonio ha detto...

Io faccio gli auguri alla piccolina, operata.
Cresci bene, piccola. Magari abiterai un mondo migliore.
Chissà, che la dea in questione non vegli su di te...

Gisy ha detto...

Sì chissà che non continui a sorridere come in questa foto... :)

Anonimo ha detto...

O comunque se la parte inferiore appartiene ad un'altro essere.. dove ha la testa? Senza testa pu� davvero essere considerata una persona a parte? (Intima)

Gisy ha detto...

Eh infatti è come se fosse uno scheletro speculare...ma senza testa... ora dovrebbe essere a posto !
;)