E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

16 giugno 2007

Il mio amico Antonio

Antonio era almeno un anno che programmava la serata splendida con la sua signora preferita, quella che più spesso gli fa rinunciare all'idea della pensione per potersela permettere, la signora. Insomma, poi è ancora giovane Antonio, il mio amico Antonio - che l'idea della pensione è più sua che altro, che si sente invecchiare, ma non è vecchio, non vecchio vecchio insomma, non è più un giovanotto, quello sì, ma mica da pensione.

Tornando alla splendida serata, che aveva pensato con "la sua preferita" una troiona, pacioccona sui 40 un pò e più, le ha detto "stasera ti offro la bella serata, che si sta in compagnia per tutta la notte, anche che si dorme assieme, magari su letti separati in caso vuole... Mica ci sonoo abituati né lui né lei a queste finezze nel quotidiano.
Eppure basterebbe poco uno può pensare, beh mica vero.
Lei era tutta felice che la portava fuori a mangiare, che poi addirittura aveva già scelto un bell' l'albergo per passarci la bella serata. Calcolato totale 500 Euri. Insomma per il medio lusso anche sta volta rinuncia ad una protesi, ma ne vale la pena.
Bene, ristorante buono, allora poi viene il bello, così si prendono su poi vanno in questo famigerato e tanto atteso albergo.
Se nonché c'erano un sacco di macchine e camioncini di fuori.
Era occupato tutto dalla troupe dei Nomadi. Oh ma tutte le stanze, mica 2-3.Che era un albergo poi intimo pare.

Allora lui che nei dintorni non sa mica bene, gli è crollata la serata, (oltre al dente) che con tanta felicità programmava da un pò.
Potevi almeno prenotare gli ho detto quando me lo raccontava -eh ma non c'è mai nessuno lì, a parte sta volta della troupe dei Nomadi.
Fatto sta che con la tipa torna in macchina, parecchio rammaricato.
Allora lei a vederlo dispiaciuto le dispiace anche lei e le dice, dài andiamo in riva al Secchia a fare qualcosa.
Ma lui ha preferito di no, che forse là c'erano I malintenzionati.
Però è stato di parola, le ha dato I soldi lo stesso. Anche in riva al Secchia non si può più sta tranquilli oggi, poi è tornato a casa.
La prossima volta meglio che si informa sugli alberghi ha detto, e che non ci siano concerti vicini, almeno fosse stato Bob Dylan.

6 commenti:

isidax ha detto...

mi sembrava d'aver lasciato un commento su questa storia, ma.
comunque simile e successa pure a me anche se eravamo due ragazzini di 16 anni.....

Gisy ha detto...

Eh eh, ma Antonio ne ha qusi 50...
Spero che l'albergo che avevi scelto fosse satto occupato non dai Nomadi!
Poi a 16 anni offrire già pure la serata, non è mica da tutti.

;)

ELISELLA ha detto...

troppo simpatico il tuo amico, un pò tonto, ma io un uomo del genere, così impreparato e genuino, lo adorerei. Perchè ha proprio bisogno delle markettare?
tanto sfigato?

Gisy ha detto...

Eh, ma Antonio lo conosciamo no..? Eh, eh.
Di Markettare ne han bisogno in tanti, non necessariamente sfigati...credo eh

isidax ha detto...

simile per la sfiga, io ero riuscita a convincerla a venire a casa mia per vedere i miei dischi, sopratutto Zero, faust'o è sempre piaciuto solo a me. però davanti alla porta di casa non ho più trovato le chiavi nella tasca dei jeans. vabbè eravamo tanto vergini allora. dai un'occhiata qua quando hai tempo. ciao
http://www.myspace.com/faustotribute

Gisy ha detto...

@Isi - Ottimo che si sia rifatto la pagina...speriam che duri stavolta ;p mi sono già aggiunta.

Beh sì un pò di sfiga sta storia delle chiavi...come per Antonio magari guardarci prima non gustava.

Certo io son tremenda con i gusti musicali - se non c'è similitudine lì, scarto un casino, certo è dura he incontri l'anima gemella in chi ascolta dj Francesco insomma...pure se trova le chiave di una suite...