E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

15 maggio 2007

Markette


Ho pochissimo tempo per scrivere tra la puntata registrata di markette e la messa in onda di Markette.

Allora volevo precisare una cosa, che io non è che ci sappia proprio stare in tv, almeno così mi pare. Del resto se uno scrive perché dovrebbe anche saper stare in tivù puntodidomanda?

Beh la risposta facilona è per promuovere il libro, e vabbè. E ormaiin tv ci stanno tutti, quasi insomma dal macellaio al parrucchiere agli scrittori, che la tv sembra diventare il lavoro dei lavori, e quello che inqulche modo accalappia l'attenzione eti dà il merito di decenza o indecenza che tantooggi, èla stessa cosa anzi.

Ma io davvero non mi trovo un cazzo bene in tv, cioè per chi mi conosce lo sa - che sono poi allegra su alcune cose che scrivo, ma allegra un pò sti cazzi nella vita a parte qualche esilarante gaffe ovviamente che in genere fa ridere gli altri e me no.

Poi in tv bisogna essere stronzi a quanto pare- se no - non funzioni. Mi dicono pure che oggi essere stronzi è un complimento, io forse in questo ecco io non mi sento tanto così, magari poi lo sono, ma direi che faccio fatica e dovrei impegnarmi almeno per risultare stronza televisivamente.

Poi oh, con tutti gli antidepressivi che c'ho in ghiotto anche se mi scoppia Chiambretti davanti resto immobile, non lo so qualcosa del genere.

Che mi vergogno un pò pure a riguardarmi, "no, non son mia mi ostie". Mi parlo in dialetto.

Ecco la tv non rende sempre l'idea o la esaspera e quindi la distorce.

Il sesso che importante, ma poi il sesso è molto facile da presa per il culo eh ehe si sa...del resto delle altre parti del libro non se ne parla mai, almeno fin ora...ma forse è perché è anti-televisvo.

Vacche sante e mucche grasse da macello. Me inclusa eh...

9 commenti:

Antonio ha detto...

Bel bocconcino, veramente...
A parte gli scherzi, la canzone di Vasco che usano nella pubblicità di Markette dice "basta poco per andare in televisione". Poco per modo di dire, dai racconti che sono anche nel tuo libro.
Ispirandosi alla natura, se continui le cose sono 2: o ti chiudi a guscio o tiri fuori gli artigli.
E quando senti che stai per cedere, in un momento in cui non vuoi cedere, torna col pensiero qui. Offro questo post come ancora. Trovane anche altre.
Buona navigazione!! Con affetto.

rossella ha detto...

Ma dov'eri?
Io ho visto solo Pulsatilla e la Vanoni...

rossella ha detto...

In ogni caso, non ti preoccupare troppo per la tv.
Qualcosa di te arriva sempre, anche senza spigliatezza e risposte brillanti.
Buonanotte :-*

Antonio ha detto...

Ha ragione Rossella.
Anche io mi domando cosa è successo. Come oggi alla radio, ti hanno intervistata quasi un'ora prima del previsto. E invece a Markette non c'eri, cosa diversa da che la tua partecipazione era stata posticipata l'altra volta.
Cavolo, sono in panico. Ero a letto a guardare la tv e mi son subito fiondato sul pc, ricollegato tutti i cavi e lottato con 3-4 errori gravi che mi han fatto riavviare il pc continuamente. Ed ora... che faccio?
Spero.
Buona notte, e poi buona giornata, e così via. Spero di riuscire a prender sonno e dormire, sono in panico!!!

Gisy ha detto...

Allora eccomi di nuovo - e che dire,
Non son andata in onda e le possibilità son 2

A- sono andati fuori tempi massimi con la Vanoni e quindi scegliendo cosa "segare" han segato il duello, con la possibilità di reinserirlo in un 'altra puntata.

B- per qualche motivo gli ho preso male a Chiambretti, e firulì, firulà han segato tutto senza niente fosse. Beh capita del resto così.

Mi spiace e mi scuso, con quelli che han resistito la notte nella speranza di vedermi.
Pure io eh ho cercato di resistere, e a fatica sul finale nulla..
Poi stamattina treno alle 8 a Milano per arrivare a Bologna, posare 4 ore su uno sgabello con dietro una torta di carta.
Mi sembrava di essere pinocchio, tutta incriccata dal treno dal sonno. E poi preni treno ale 13,45 treno per Roma.
Domani radio dj, almeo lì è in diretta non dovrebbero fare scherzi.
Cioè scherzi sì, dico scherzi che mi sbatto a destra e a manca e poi ti criptano.

Mi spiace x chi segue più che altro...dipensesse da me...
un bacio

antonio ha detto...

Chiambretti non mi sembra la persona che gioca brutti scherzi alle persone. L'intervista a Valeria di Napoli aveva l'aspetto di essere fatta in condizioni di emergenza.
L'importante è che stai bene.
Buon (meritato) riposo.

Gisy ha detto...

Mah sai magari chissà ho detto qualcosa che non andava...anzi probabilmente è così...

Anonimo ha detto...

....beh..non capisco perchè non ti informi per capire il perchè...
Non hai nemmeno un contatto con la loro redazione?

Gisy ha detto...

L'ipotesi è che devo aver detto troppe verità...o forse cose poco televisive
eh eh
Loro stanno sul vago, e poi non posso mica spaccare i maroni finché non confessano...ma a quanto pare è stata una scelta di Chiambre a cesare la messa in onda...
Vuoi mai! Poteva nche dirmelo subito però, mica facevo le 2...ci saranno altre volte via

un bacio bacio