E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

17 ottobre 2007

Yuppie...


Ho finito il nuovo libro, ho finito il libro...ho finito il libro. Spiro e sospiro di sollievo. Ho finito illibro. Vedremo.


Vi abbraccio tutti ! da Roma oggi ! ;)

10 commenti:

Alberto ha detto...

ciao Gisy, beh complimenti, so cosa vuol dire portare a termine un lavoro così grosso quindi ti credo quando ti sento così felice e sollevata. A presto.

Anonimo ha detto...

auguri!! e speriamo che il titolo sia "Su per il sangue", perchè "Vorrei che fosse notte" ricorda il "Vorrei che fosse amore" di Mina e ha la musicalità di (brrr, brrr, grrr,grrr) "Va dove ti porta il cuore"!!

Gloutchov ha detto...

Complimentoni... :D

Gisy ha detto...

Diaciamo che ho preso la forma della sedia sì.
Oggi bondage, non so come mi riduco entro il fine settimana.
Ah è un libro che parla di tragedie comunque non perdiamo la speranza.

Siete carini ;)

Anonimo ha detto...

hai scritto delle strane cose sul blog di melissa p. non so se le condivido.

Valentina ha detto...

...e poi "Vorrei che fosse notte" l'ha detto Heidi dopo che il nonno le aveva preparato il lettino nel fienile, per poter guardare le stelle dalla finestrella rotonda. Giuro!

antonio ha detto...

A quest'ora sarai.. indolenzita.
Buon riposo per le prossime fatiche, fotografiche e letterarie (tra riletture, modifiche, appunti a margine...)! E poi buon riposo ancora. Baci!

piero ha detto...

Come hai potuto scrvere quelle stronzate nel sito di Melissa Panarello? "L'omosessualità è inammissibile"? Ma i tuoi lettori lo sanno che la pensi così? Dovresti vergognarti.

Gisy ha detto...

Chi si dovrebbe vergonare, è chi ha bisogno di esitere assumendo le falsi veci di chi detesta, cercando di sputtanarlo. Internet è un campo minato sul controllo, in bene e in male.

cri ha detto...

Gi, vai con "Su per il sangue", chè l'altro titolo, è vero, assomiglia troppo alla canzone di Mina. Anzi quando lo leggo, lo canto come "Vorrei che fosse amore"!! ;))