E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

11 ottobre 2007

Saranno quel che erano


Eccoci qui. Son giorni di "perturbamento" sto finendo il nuovo libro e ci son dentro fino la testa. 2 giorni senza nemmeno l'acqua in casa, fino ieri ho bevuto quella del rubinetto è anche più controllata mi dicono. Ma c'ha un dito di calcare quando mi faccio il tè, attorno alla padellina. Non c'è nemmeno bisogno della cialda biscottosa. Insomma mi mancano gli ultimi capitoli che entro domenica dovrei aver fatto! Puf.

Mi scuso se a qualcuno non sto rispondendo in questi gg alle mail, ma è proprio per questa immersione totale nella stesura del libro. Stamattina avevo l'ansia di scrivere mi son alzata alle 6,30 dopo esser andata a letto alle 2,30 ho scritto fino le 9,30 poi son crollata. Son tornata a letto. A novembre mi ricomincia il lavoro serio (dico serio nel senso che gli orari non si sgarra) quindi devo ben finire TUTTO entro fine mese.

Mi arrivano mail che mi chiedono dove sono, perché non mi vedono più in tv. Bé si esiste lo stesso, eh - anche se non si è in tv, però è davvero incredibile quel potere. Quando sei lì per tutto il mondo esisti poi è un po' come i vapori sembra che dissolvi poi...ma l'essenza, anzi quelle vera si trova in ben altri posti. Che ne so in una scatola di fuminanti presi assieme, o in gesti che a volte sul momento nemmeno ci fai caso. Non fatevi ingannare - non fatevi ingannare mai, tutto ciò che non conoscete attraverso il cuore è tiranno, e non confondetevi cuore e istinto non sempre son la stessa cosa, la mia presunzione mi vien da dire ascoltate dentro, ma pure di pensare alle scelte importanti, contando anche il bene di chi vi è vicino.

Per quelli che parlano di rivalità con eventuali "colleghi di lavoro" io proprio non capisco, non ho mai messo in conto che potessi competere con qualcuno,. perché è talmente facile che al mondo ognuno rappresenta se stesso. E poi se mi sento dire"quelle più famosa di te" mi vien da ridere, un pò perché mi fa ridere pensare all'idea di cosa vuol dire"famoso" e poi come già rispondevo a una cara che mi scrive - io credo in quanto alla fama (dico la fama grande che tutti sanno chi sei)- che per una persona, sia più dannosa che altro, una volta placato i primi vezzi dell'orgoglio. Te non riesci avere una vita tranquilla; uno in quella situazione fa fatica anche a essere il bello che sarebbe, perché cmq non si può essere belli con tutti, anche se sei una buona anima, la migliore sulla terra!. Questa è una perdita.

Son felice che in questo nuovo libro non si parli di sesso, perché comunque si cade sempre nell'equivoco, se sei giovane e parli di sesso e in più mettici che fai anche la modella, passa solo un messaggio e le sottigliezze sempre meno, e questo mi rammarica. Per le presentazioni ufficiali mi tocca spesso, sempre stare dietro al la filone fetish -trasgressione che davvero mi appartiene fino ad un certo punto, cioè davvero mi piace il fatto fotografico, ma poi la mia vita è molto più sedentaria di quanto non si possa immaginare...ma poi non è questo - è che ti senti storpiato una creazione, ma il business va così e cosa si può fare? Non credo nella trasgressione. Punto non ci credo. e' una parola che per me non ha senso. Se vogliamo glielo troviamo- ma per me ha un valore nullo. E' con questo non voglio dire ah io faccio foto, ma ci sto fuori. No, faccio foto rispetto le fantasie degli altri, io ho le mie, ma qualunque idea sia non credo nella trasgressione. Credo che non si debba fare per forza i puritani come non bisogna fare per forza i trasgressivi.
Certo io son messa a bestie in sto periodo con i dinari e non dico che i soldi mi fan schifo, mi scampi dal dirlo, però i compromessi volta costano oltre il prezzo dei soldi,bisogna preservarsi per non farsi consumare e non spendersi in cose che non ci riguardano. Il sesso a volte bisogna anche ridimensionarlo come importanza, e credo sia importante per vivere meglio capire questo...poi ognuno rimarrà quello che è comunque.

10 commenti:

Alfa ha detto...

508 parole e nemmeno un errore, poi mi mandi 3 righe di mail e di errori sintattici ne conto 8 e le frasi che scrivi hanno meno senso di testo di Syd Barrett. Ma va a.....!!!!!!!

Gisy ha detto...

Suvvia ! Capire al volo no !

antonio ha detto...

Buon lavoro!

Gisy ha detto...

Eh da bon...

Ilaria ha detto...

Io non ti ho mai vista in tv. Ti ho scoperto tramite blog perché amiamo gli stessi autori. Prima di leggere il tuo blog non sapvo nemmeno avessi scritto un libro! Buon lavoro :-)

Gisy ha detto...

Ilaria meglio così ! Mi da sempre l'idea di essere una persona così diversa da come appaio lì, rispetto a come sono - secondo me è proprio unatrsfigurazione lo schermo !
Viva i nostri autori emiliani

:) g

paolo(barbar) ha detto...

Buon Thè, buon ultimo capitolo……
E comunque il tuo –ragazza definitiva- non è solo di sesso, ma altro.molto altro.
E io sono stato attratto a comprarlo da te che parlavi seduta sul muretto dell’accademia(in tv a “pelle”) e parlavi,credo, con una delle insegnanti dell’accademia?
E non sapevo nulla di te, sconosciuta. Solo dopo aver letto il tuo libro, ho digitato su google:gisy scerman. Ho trovato il tuo sito, il blog. Ho letto le critiche, sia quelle negative che quelle positive.

Auguri!!!

antonio ha detto...

Ha ragione Paolo. Che poi a parlar di sesso c'è un aspetto, di tale attività, quasi assente! Chissà quanti se ne sono accorti.
Rileggendo e rileggendo quel particolare l'ho trovato citato una sola volta. Cioè, m'ero fatto opinione che proprio non ci fosse, ho dovuto rileggerlo per ritrovarlo. Cosa? Ihih, guardate, leggete, cari, magari tra le altre esperienze personali, le disavventure, gli shock, le influenze, i numeri, amici e parenti. Magari lo trovate...
Di nuovo buon lavoro, Gisela!!

Anonimo ha detto...

ma infatti non è che c'entrasse poi tanto la presentazione che costanzo fece al libro (la ragazza definitiva): "l'avventura nel mondo del fetish..." ...boh.

in bocca al lupo
ali

Gisy ha detto...

@Paolo - eh magari utimo capitolo - ultimi! più mi pare di avvicinarmi alla fine più c'è da scrivere qua, ma va bene,a tirar via si fasempre in tempo dopo...cmq dài se non è oggio e domani se non è domani sarà dopodomani, ma ci siamo ! Poi cominicia la parte che odio, fare le revisioni ! Quella trasmissione che dici All music secondo me è stata tra le migliori che ho fatto, nel senso che avevo la libertà di parlare, e poi la prof sì è mia amica la donatella, è troppo carina, forse oltre giovanna c'è caso che ci sarà pure lei x le illustrazioni sul libro di ricette ! Le critiche vabbè ci saranno sempre, va così.

@Antonio e Ali - rispondo al nuovo post...

@Cri - sei invena di scrivere pure tu! :) Ah la povertà e la domenica,c he binomio triste