E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

19 agosto 2007

Se il tradimento avvenisse con una donna...


Eccoci qui - ma se il tradimento della vostra partner avvenisse con un'altra donna?

Il 50% dice di rimanere piacevolmente intrigato - questo non mi stupisce più di tanto, in quanto nell'immaginario maschile le scene saffiche sono sempre molto ben volute. Però testimonia il fatto che il tradimento con una donna è sottovalutato come importanza, non prendono in considerazione forse che una donna per una donna potrebbe avere lo stesso valore di un tradimento con un uomo. Difatti la sessuologa Chiara Simonelli risponde così "Il lesbismo (anche se transitorio) non mina le radici sociali è spesso guardato con divertimento, sottovalutato quando non pensato come semplice prodromo dell'evento erotico per eccellenza: arriverà un maschio vero e rimetterà le cose al loro posto...finalmente! Insomma è un gioco da ragazze senza peso né importanza"

Il 23% infatti dice che se proprio non rimane intrigato - comunque la prenderebbe tutto sommato meglio che se avvenisse con un uomo. Anche questo non è difficile da interpretare e come dice una psicologa "per l'uomo in questo senso non c'è un confronto diretto con se stesso, verso qualcuno che lo possa rappresentare specularmente - crolla il senso di confronto e di sentirsi "di meno" - in poche parole, una donna, può dare magari alla partner delle cose diverse in quanto donna che l'uomo in questione non può dare.

Il 19% è un non saprei - e forse questa è l'eventualità più reale, non sapere poi in effetti come si reagirebbe. Credo sia davvero imprevedibile tra come si pensa di reagire e come si reagirebbe.Vorrei poi vedere in effetti se qualcuno oltre al tradimento estemporaneo, venisse lasciato definitivamente per una donna! Mi rammarica un po' come qualcuno mi ha fatto notare non aver messo "Allo tesso modo che se avvenisse con un uomo" pazienza, forse è la mia disillusione di partenza.

L'11% comunque dice che la prenderebbe anche peggio. Questa l'altra spiegazione della facciata del così detto "sesso debole". Un uomo si può sentire meno uomo se la propria partner lo tradisce con un altra donna, come se si si sentisse sminuito nel suo essere uomo, tanto da preferire addirittura una donna a lui!


Allora mi spiace che si prenda sempre così sotto gamba l'importanza che una donna possa nutrire anche se in maniera a volte transitoria per un'altra donna.
Io son qui - che aspetto anche in anonimo naturalmente le vostre motivazioni del

perché credete di prendere in un modo o nell'altro questa eventualità e se invece foste lasciati per una donna? Rimarrebbe invariata la risposta?


Buon fine domenica e inizio settimana!

17 commenti:

S.B. ha detto...

io ci rimarrei comunque male per non aver capito nulla del mio partner..

Gisy ha detto...

Beh certo, il più delle volte è una sorpresa, spesso non gradita. Altre cose che non si capiscono del proprio partner, però ci si fa meno caso...
Poi le persone eh conoscerle a fondo...

antonio ha detto...

Io ci rimarrei male uguale. Sarei stato tradito, oppure lasciato. Che altro ci si vuole aggiungere?

antonio ha detto...

Ma che fine ha fatto l'ultimo post su Pignagnoli?
Ah, il link per il profilo myspace ha un errore, l'url scritto è hthttp....
Ciao!!

Gisy ha detto...

@Antonio - in teoria dovrebbe essere così,in pratica lo è per pochissimi..almeno idealmente

Eh non riuscivo ad allinearlo - poi mi si è cancellato involontariamente e non avevo più voglia di riscriverlo ! Lo metterò assieme ad altri tra un pò...

Buongiorno tutti!

paolo(barbar) ha detto...

Essere lasciato fa comunque male.
Per un'altra donna, o uomo, il male in teoria dovrebbe
essere uguale. Per un’altra donna nelle realtà forse
sarebbe peggio.

Rispetto al tradimento, come maschio magari si ha la
presunzione (sbagliata!!??), che magari (….) chissà,
poi si entra nel gioco a tre. E anche questo nella
realtà non esiste. Due lesbiche non accetteranno mai
un uomo, anche se è il marito di una delle due….

Eliselle ha detto...

Ciao bellezza, come va questo Agosto caldo e freddo a corrente alternata?

Io ho finito il nuovo romanzo.

Ora... attendo :D

Bacio!

Ali ha detto...

Ma queste domande sono rivolte anche a f ?
Perchè riguardo il tradimento io ho risposto e mi sono buttata in un "non saprei": come dicevi tu - spesso c’è discrepanza tra come si vorrebbe reagire e come alla fine si reagisce.
Se venissi tradita da un uomo con un altro uomo, idealmente forse sarei portata a pensare “beato chi si trova” ma poi nella realtà oltre a starci male chissà. Che poi
a rileggere quello che ho scritto mi accorgo che dovrei pure emanciparmi a livello ideale visto che “beato chi si trova” vale per tutti i rapporti, insomma non solo per un tradimento omosessuale. Anzi forse dovrei emanciparmi da questo “pensiero ideale” che mi sta proprio confondendo e che cambia ogni due minuti. Forse semplicemente reagiamo come possiamo di fronte all’abbandono e siamo pronti a raccontarci balle e a crederci pure.
Questo sondaggio è difficile.

A proposito di prendere sotto gamba i rapporti tra donne.. sottoscrivo: grave errore.

Gisy ha detto...

@Paolo - Essere lasciati comunque fa male, sì. Ma ovviamente le modalità con cui e per cui avviene non sono indiffernti nel provare un dolore.

L'idea del gioco erotico naturalmete falsa il risultato, la domanda più corretta sarebbe - Come reagireste Se vi lscerebbe per una donna? -

Nel dire che due lesbiche non accetteranno mai un uomo è vero, ma spesso chi lascia un uomo per una donna per lo meno tendenzialmente ama entrambi i sessi - se no avrebbe fatto fatica innamorarsi prima di un uomo, e conosco donne che sn state prima con uomini, poi con una donna e poi son tornate con un uomo, le varianti possono essere molte...per fortuna !


@Ely - Amo che comincia l'autuneggiare, mi dà più energie...beata te che scrivi irrefrenabile, io qua e là, tante cose iniziate e a metà...si vedrà, ora sono a Roma e sto facdendo del bondage, son stanca morta non vedo l'oro di tornare. Poi mi fai sapere le novità!

@Ali - vero, ma si dovrebbero fare 2 test staccati, se no si falsano, son sicura che le risposte delle donne sarebbero parecchio diverse da quelle degli uomini.
Anch'io a dire il vero non saprei son quelle cose che a pensarci, beh è diverso che se ti capitano e per dio con chi ti capitano e per chi si è lasciati, se fosse Angiolina Jolie probabilmente ne sarei quasi fiera.
eh eh
(ma tanto non capita) ^_________^

paolo(barbar) ha detto...

“”Essere lasciati comunque fa male,si. Ma ovviamente le
modalità con cui e per cui avviene non sono indifferenti
nel provare un dolore””

Gisy, sono d’accordo con questa tua considerazione.
Proprio per esperienza personale vissuta….

Buon fine lavoro di Roma, e buon viaggio di rientro
In Emilia.

Gisy ha detto...

Eh già - credo che più o meno, lo sappiamo tutti questi...prima o poi.

Anonimo ha detto...

buongiorno ..sono capitata per caso sul tuo blog..
interessante il tuo articolo.. io sono lesbica e nn è stata una novità leggere quanto sia sottovalutata l'omosessualità ( o bisessualità femminile). molti uomini potranno anche dire (nn essendo dentro la situazione) di essere intrigati o cmq meno arrabbiati se il tradimento avviene con un donna.
ma la realtà dei fatti secondo me è che se davvero un uomo venisse lasciato per una donna si incazzerebbe eccome.
in poche parole nel momento in cui ci si rende conto che nn si sta parlando di giochi erotici (solito scenario FALSO dei film porno!!) ma che si sta parlando di una relazione/ tradimento vero e proprio, le risposte cambiano...
leggo giornalmente di donne che scrivono su forum lesbici che sono sposate e nn sanno come affrontare la situazione avendo capito di essere lesbiche..e raccontano magari di tradire il marito cn una donna, in una relazione clandestina, o raccontano di essere state scoperte dal marito che sbigottito si chiede se ha sbagliato qualcosa..
tutte queste cose nn vengono alla luce perchè l' omosessualità femminile è molto piu nascosta e se ne parla molto poco..quindi nn viene spesso nemmeno considerata (o viene considerata come un gioco erotico in cui verrà incluso l'uomo)

Gisy ha detto...

Mi fa molto piacere questa tua considerazione, finalmente qualcuno che capisce il senso di questo post che secondo me non è stato fin ora capito come avrebbe avrei voluto.

E' proprio così la donna e l'omosessualità femminile ancora non è considerata come cosa seria - una mia cara amica lesbica - quando dichiarava di avere la fidanzata - molti uomini continuavano cmq a considerarla single. Perché è come se solo con l'uomo si potesse fare coppia...

se mi dài la possibilità mi piacerebbe riprendere il tuo commento e postarlo come nuova discussione...

Anonimo ha detto...

Mi è capitato, la mia ex mi ha lasciato per una donna dopo 7 anni insieme, ancora dopo 4 mesi sto malissimo.Credetemi è peggio con una donna che con un uomo.

Gisy ha detto...

@Anonimo - 4 mesi dopo 7 anni mi sembra un dolore ragionevolmente giustificato - anche fosse un uomo non sarebbe poi molto . visto che in genere i veri dolori d'amore impiegano come un lutto vicino a passare, tra un anno e mezzo due si può stimare una maedia, anche se certo è assurdo parlare di media in questi casi .

Credo po che come la si prenda dipenda da un fatto personale, un uomo si può sentire sminuito come uomo perché non ha mezzi coi confronto con quel sesso - ma allo stesso tempo potrebbe starci meno male per lo stesso motivo, anche se come dire "ci si sente traditi" nella propria identità che quella sessuale aiuta a costruire quella nostra integrale...
alla fine è come se non ci fossimo confrontati con quella parte di identità che tanto ci riguarda e c distingue come sesso, più che come persona.
Allora forse una dolore maggiore, razionalmente non avrebbe molto senso.
però capisco che è abbastanza logico non poterlo controllare.

Anonimo ha detto...

Mi è successa la stessa cosa, la mia ex mi ha lasciato per un'altra dopo 6 anni.
Io sono distrutto, perchè adesso a distanza di 6 mesi è tornata a farsi risentire e non so cosa fare, è una cosa assurda, ma sono ancora innamorato di lei.Aiutatemi cosa faccio!!!!!

Gisy ha detto...

E' chiaro che le dinamiche tra le persone son sempre molto complesse, è fatica poterle giudicare anche da vicino, tanto più attraverso qualche riga approssimativa su di un blog.
Però, posso dire che nel caso di una parentesi potrebbe darsi appunto che la tua partner abbia idealizzato un rapporto "lesbo" anche affettivo magari, ma che poi nella realtà non abbia trovato quello che si aspettava.
Non trovo in questo una grande anomalia, può capitare, come capita esattamente nei rapporti tra etero.
Più che altro, quello che bisogna che vi chiedete, a prescindere da questo episodio se la vostra storia ha ancora senso, pensa ai motivi reali che possono averla allontanata da te, e se il suo ritorno non sia solo un ripiego del senso di colpa...
però non posso giudicare solo da quello che scrivi qui...