E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

29 luglio 2007

I le Masque


De Andrè forse è stato il primo incontro vero con la musica, quello che mi ha aperto gli occhi su chi c'era e non c'era intorno - di valevole in ambito italiano. Poi Tenco, Ciampi, Sergio Endrigo, alcuni versi unici di Jannacci, molti altri; ma contemporanemente alo periodo che un Piero Ciampi mi accompagnava con il suo essere corrispndente a J. Brel con "Tu No", un altro gruppo del quale credo di non aver mai parlato- o forse solo a stralci- sono i Le Masque che mi straziavano, forse alla pari di Ciampi. Senza nulla togliere all'ultimo loro lavoro "gli anni di Globiana" più sorridente rispetto ai precedenti - credo davvero i migliori loro lavori siano quelli degli anni '80 - ritengo davvero pezzi fantastici e degni d'attenzione, con una forza poetica che non sento di frequente nelle canzoni.
E purtroppo mi rendo conti di quanto si difficile trovare anche questi dischi, e di quanti poche persone ne siano a conoscenza a parte i soliti un pò affezionati...

alcune canzoni si possono ascoltare a questa pag di Myspace dove c'è uno dei mie brani preferiti

"Le terrè di Monluè" dall'album "Il signor Gustavo coscienza"

Le Masque: My Space Page


LE TERRE DI MONLUE'
Avrei voluto parlarti di tanto tempo fa
e dei fantasmi di Monlue`.
Avrei voluto parlarti dei saraceni stanchi
e delle loro macchine gialle che scavavano
nei cantieri quasi finti.
Avrei voluto parlarti poi dei paladini
che arrivavano alle spalle con le cerbottane colorate
costringendo i Mori a bestemmiare.
E ti avrei indicato il loro capo all'attacco,
ferito a morte fin dell'inizio: lo si capiva
da una macchia di barbabietola sulla sua blusa bianca.
Si` ma, che te ne fai,
che te ne fai dei saraceni e dei paladini,
che te ne fai di quelle terre lontane,
lontane dalla citta`.
Tu che cerchi le vetrine del centro,
tu che cerchi i bar d'atmosfera
tu che cerchi i sabati sera
e le fatiche degli amici iscritti a tutto.
Avrei voluto parlarti della fata con la candela al naso
e del suo cappello a punta, quello,
quello, con su i pianeti.
E raccontarti di come giocava con l'ultimo jojo del secolo
e di come aspettava la fine di quelle guerre ... d'atmosfera.
E ancora dirti poi del suo cercare
l'eroe macchiato del doposcuola
l'eroe, l'eroe, senza ritorno.
E di come lo trovava sdraiato con le labbra contratte
perche' la freccia l'aveva passato.
E perche' gli scappava da ridere,
e lei faceva un rumore d'arpa con la bocca
e l'eroe rinasceva.
Si` ma, che te ne fai,
che te ne fai di quelle terre senza luci,
che te ne fai di quelle terre lontane,
lontane dalla citta`.
Tu che cerchi le vetrine del centro,
tu che cerchi i bar d'atmosfera
tu che cerchi i sabati sera
e l'amico iscritto a tutto che ce l'ha fatta.
Avrei voluto parlarti dei fantasmi di Monlue`.
Sai, loro fanno capriole
sai, loro parlano dialetti difficili.
Loro sono amici del vento,
loro cantano nell'aria
e fischiano fra le case e nei cortili.
E noi, noi li sentiamo di tanto in tanto,
Quando l'amore finisce.

5 commenti:

Ali ha detto...

Infatti il problema è la scarsa reperibilità. Un peccato.
Dei pezzi su MySpace mi piace particolarmente "La caduta del mascara".

S.B. ha detto...

Non li conoscevo, grazie della segnalazione

Gisy ha detto...

Per me è stato un gruppo importante - io dico - che per me è stata più "letteratura" la musica in uncerto senso che la letteratura dei libri.
E l'evocazione poetica che mi arriva è il primo criterio, anche quello che mi innesca la voglia di creare...

@Ali - i primio son tutti belli! La caduta del mascara pure!

Eliselle ha detto...

ciao bellezza, passo per augurarti delle buone vacanze =)

bacio!

Anonimo ha detto...

Vorrei segnalare che è in fase di allestimento il nuovo sito ufficiale dei Le Masque.
L'url è (manco a farlo apposta):
www.lemasque.it
ciao a tutti