E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate da Gisela Scerman sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e l'autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.

Creative Commons License



News e appuntamenti


x




IN LIBRERIA

08 aprile 2007

Se non sei figa che donna sei?

Riprendo il post pre-precendente...intanto grazie Violazione, bell’Avatar intanto il tuo…
Sì mettersi in gioco, anche mettersi in gioco per quel che si vuole creare e rappresentare, perché credo che scrivere sia ancora il mezzo più democratico che ci resta per esprimerci dato che la tv censura ed esplicitamente non si ha mai la possibilità di dire davvero qualche si pensa se non banalità applaudite.
Scrivere è una forma di rivendicazione sociale.
Onanisti o meno - chi vedeva le foto di Marilyn Monroe ma che cazzo l’ha mai vista dal vero…eppure quelle restano, parlando di letteratura buona Parente poi prende in esempio autori che possono essere donne - uomini o chi vuoi, ma guarda caso così in alto - e morti che sono palesemente intoccabili. Quello è spirito santo, manco persone, come Marilyn.
Quel che dicono, dicono o diranno, non importa qualunque mossa si farà sarà sempre ben presa da una parte, e molto mal presa dall’altra non si può avere il consenso di tutti, ma non sarebbe nemmeno una cosa seria così…
Come ha fatto notare Violazione (bell’avatar ripeto) non è un blog che fa i libri, almeno non nel mio caso, e non ci do importanza nella forma sarebbe perdere troppo tempo anche per un blog, no.

Per l’altro anonimo voglio dire 2 cose
Il primo che per giudicare le persone davvero bisogna vederle dal vivo, e davvero a volte è un impatto totalmente differente, poi io mi prendo sempre in giro, non per nulla ho scritto “la figa della mutua” Cioè figa un po’ scrausa di serie b .
La seconda - essere fotomodelle non significa essere particolarmente fighe dal vero significa che in foto si risponde a determinati requisiti di chi fotografa, o credo come nel mio caso di essere fotogenica abbastanza. Cmq la Bignardi dal vivo è una Figa pazzesca non l’avrei mai sospettato in maniere così evidente, poi non è anche sta antipatia che sembra.
Ma ancora sempre così si giudica una donna in base a ciò che sessualmente rappresenta “sono rimasto deluso come donna” infatti dici.
Cioè se non parli del libro ti riferisci all’aspetto fisico, ti ho persino cancellato le pulsioni erotiche!. E purtroppo sempre lì si va a parare. Perché se sei una donna o sei bella o sei out alla fine- invece gli uomini si possono permettere molte più cose. Quando si parla di donne si parla automaticamente di sesso e non c'è verso anche quando di sesso nonsi parla ...
Si è in un tempo in cui la spontaneità non paga, e tra una quindicina d’anni le belle naturali (che non sono io intendiamoci – scrausa naturale) saranno considerate proletarie, e il rifatto uno status… Ps. Però se il libro va bene con i soldi i denti me li rifò....

;)

27 commenti:

Anonimo ha detto...

Una cosa mi pare tu l'abbia capita - quindi sei una persona intelligente: la tua casa editrice - nella persona di Alberto Castelvecchi - ha sbagliato clamorosamente il titolo del tuo libro: La figa della mutua è un titolo della madonna, La ragazza definitiva è una merdata.

Gisy ha detto...

Beh in un certo senso mi fa piacere quel che dici, perché per me questo romanzo è nato da quel titolo lì, e lì mi sento rappresentata al 100%.
La ragazza definitiva è stata un'alternativa, secondo me non malaccio, ma certo con meno personalità senza dubbio.
In ogni caso i pareri son così variabili...

violazione ha detto...

l'avatar...? una foto giovanile di Syd Barret, un diamante di cervello che risplendeva troppo...

se dici donna, dici sesso, a meno che non dici Bindi...
Rosy Bindi per non sbagliarci...!

ebbene si, purtroppo per noi maschi, l'istinto dell'inseminator spesso prevale sulle capacità riflessive...
potrebbe risultare riduttivo, eppure è così: la fica è la monade della storia dell'umanità!
sarà per questo che vien detta anche "mona"...?
vabbè, ti eviterò deliri vari, giochi di parole e pensieri, senza censure, senza "dover essere" per come ti "vorrebbero in tv"...
ma a seguir meglio la Tv oggi, si nota come gli applausi non scattino neanche più per quel che avviene o si dice, ma solo per tenere i tempi della trasmissione...
insomma, gli applausi aprono e chiudono i paragrafi delle trasmissioni televisive, e ci son momenti che neanche i conduttori che intervistano seguono più le risposte, presi a leggere quel che devono "far accadere dopo" su sempre più mastodontici blocconi, pieni di tutto, vuoti di contenuti se non formali...
ci sono momenti che un intervistato potrebbe affermare la più grande e blasfema eresia, ed essere applaudito o acclamato solo perchè si deve andare oltre, senza nessuno che se ne accorga...
forse non è il caso della Bignardi, eppure a volte è capitato anche a lei di cadere nelle frenesie dei tempi televisivi...
mi chiedo sempre perchè una trasmissione non possa essere fatta solo con tre ospiti, a dir tanto, che uno già basterebbe se di spessore, ed invece sembrano apparecchiate come dei menù dei cenoni capodannari, dove c'è di tutto ed in gran quantità e le lenticchie non mancano mai...
forse perchè i programmi devono rispondere ad un target globale, che mira all'interesse del 20enne come del 50enne, dell'erotomane come del censore, del parmigiano come del grana padano... per soddisfare i voleri della pubblicità che si deve spalmare su quanti più generi umani a portata di tiro!

scusa se ho buttato qui queste mie riflessioni sulla Tv, ma avevi sfiorato l'argomento e mi stuzzicava insaporirlo un po'...

tornando alla monade dell'UMANITA', la fica, non c'è ombra di dubbio che la figa sarà pur fica, ed in quel senso dovrebbe risultar eccitante o "modella ideale", ma, personalmente, credo che vi siano molte non fighe che possano battere 10 a zero il più delle strafighe in fatto di erotismo/sensualità...
anche perchè la strafiga è lì, abituata ad una vita "immobile" come una statua da adorare che aspetta che tutti ci si vada ad inginocchiare ai suoi piedi...
spesso, non dovendo "mettersi in gioco" per piacere, interessare, sedurre, fottere o amare, la strafiga appare come una lastra di marmo... pur bella ma le sensazioni che emana son fredde, se chi guarda usa anche il cervello...
perchè, sinceramente, di un buco senza cervello attorno, non saprei che farmene, molto più eccitante masturbarsi che avere a che fare con una "bambola di carne" equivalente ad una di gomma in quel caso!
se c'è qualcosa di veramente eccitante da fottere in una donna, questi è il cervello! che poi il cervello sia rivestito da linee più o meno da figa, è relativo solo alla capacità di quel cervello di saper esprimere anche la propria sensualità...
ora, non voglio esagerare ed affermare che se Rosy Bindi avesse coltivato anche la sensualità con le capacità cerebrali, di sicuro speriori alla media/bassa del genere umano, si sarebbe trasformata di botto in una vestale Dionisiaca, ma di sicuro la sua immagine ne avrebbe tratto giovamento e poi chissà... lascio ai "necrofili" possbili varianti sul tema...

vabbè, sto scivolando nella logorrea, ma, appunto, siamo in un Blog, non siam tenuti a rientrare in paragrafi, o spezzettati dagli applausi di incoscienti claque...
e poi è tardi, nessuno "mi vede" ed è nella democrazia e libertà, bene primario di un Blog, essere letti o saltati, piaciuti o disprezzati... il bello rimane "mettersi in gioco", viversi, e non fare letteratura romanzata delle nostre vite...
sta alla libera scelta l'uso dei colori del surrealismo, o dell'impressionismo, o del cubismo, dello stile di come ci si esprime, ma una cosa sono i colori e la pennellata, altro i contenuti...
allora ben venga il Caravaggio col suo rappresentare realisticamente anche le figure più simboliche del cristianesimo, usando la "carne e i corpi" dell'uomo della strada, più che essere Raffaellitici in un Blog...
meglio qualche errore di sintassi, che una scrittura "strafiga" ma artificiosa, meglio scrittori che estremisti correttori di bozze...
scrittori nel senso di chi scrive, non nel senso di "AUTORI"...
perchè scrivere libri è anche "lavoro", è anche disciplina e correzione, oltre che ispirazione...!!!
logorrea per logorrea, ho tralasciato la monade a cui un "maschio" non può non essere "affezionato"...
lo ammetto, la fica ispira, pensieri - opere e omissioni, ma ancor più lo voglio ribadire, il cervello di una fica ha la capacità di renderla seducente, erotica, sensuale... non sarà solo come è conciato il pelo, quando non è rasato, a farne libidine per gli occhi a cui è collegato un cervello...
e sia chiaro, che per cervello di fica, non intendo mica che debba essere una mente einsteniana, o di "vasta cultura", ma basti anche avere la capacità di farlo funzionare, di saperlo "usare" anche per le cose più banali...
gisela, non è quel che sei per pura estetica, tu o altre donne, a rendervi ammalianti, ma come la vostra mente esprime la carica sensuale che ognuno detiene, coltiva, desidera o meno esprimere, o per istinto o per "voglie"...

dai, mi fermo qui, penso d'essermi perso abbastanza e forse avevo in mente di dir altro, ma come al solito ho lasciato che la penna scorresse libera, e non essendo interrotto da applausi, o da più plausibili fischi, non ricordo da dove son partito e meno so ora di dove son arrivato...

to the next...

Anonimo ha detto...

Del fatto che tu sia fotogenica a questo punto non ho proprio dubbi, molto fotogenica!!
Così come del fatto che ci sono anche fotomodelle strafighe, dipende da chi le può scegliere, o meglio dalla disponibilità economica di chi le sceglie...

Gisy ha detto...

D’accordissimo con te violazione,
certo essere gran gnocche e allo stesso tempo stimolanti cerebralmente, è il massimo (che appunto non significa avere necessariamente una gran cultura, come scrivere stilisticamente perfetto a volte risulta una noia mortale, guarda un po’ Moravia ad esempio una perfezione che alla fine non vuol dire un cazzo, guarda invece Federigo Tozzi sgangherato, ma geniale, e ovviamente gli esempi si potrebbero estendere un bel po’…C’è anche naturalmente chi riesce a unire ritmo simmetria e contenuti come Thomas Bernhard nessuno credo…e oggi cmq fare i Joyce non paga nulla in ogni caso, che cazzo ci stanno a fare le copie di chi non può essere copiato. Se non c’è la mente dietro non c’è la personalità, se non c’è la personalità, sei destinato a durare molto poco, o sostenuto da chi come te crede in quelle forme evolute di un pre che è già il massimo.
E’ naturale che la donna sia da una parte avvantaggiata e da una parte svantaggiata in questo suo essere; sul sesso è fatica dire qualcosa di nuovo, ma lo leggevate Caballero?
Solo che il sesso come l’amore è ciò che alla fine più interessa alla gente perché è ciò che fa dipendere il loro stare bene-male. E sono argomenti che non cadranno mai, perché ssono sentimenti-biologici e un punto di vista di una nuova persona, è sempre un’altra angolazione che ci può dare qualcosa in più forse, insomma anche se scontato incuriosisce. E si ha un bel da dire…
Sì bon fotogenica e cmq io credo che come dice Violazione sia la personalità che fa l’erotismo, per chi lo può capire naturalmente - certo essere belle fighe paga in tutti i sensi perché le donne ancora vengono viste o belle o brutte o carine o schifose, e una donna super bella, non deve fare nulla, nulla perché ha già tutto il mondo a sua disposizione e perché sbattersi quindi? Ha ha – pure a me piacciono le belle donne.
Per cui anche te anonimo, si capisce che cerchi di dare contro con quel che pensi un aspetto importante riferito alle donne e in quanto importante far colpo nel senso di mettere un po’ a disagio, ma per me non è così, non più almeno.
Cmq adesso per i servizi fotografici prendo molto più di un tempo, non perché sia migliorata (anzi), ma perché ora il tempo lo impiego in altre direzioni - quindi se uno mi vuole fotografare e quindi levarmi tempo a cose per me più importanti; beh deve essere disposto a pagare di più, in alternativa è pieno di modelle certo più giovani, più fighe, più adatte etc etc etc…


Syd Barret chiamaci poco… ;)

cris ha detto...

Eilà, ma quanti stereotipi veleggiano su questo blog!! E se non sei figa che donna sei, e sei meglio nelle foto che in tele, ecc.ecc.ecc... E per fortuna che Violazione ha messo le cose in chiaro, altrimenti sembrava di essere su "Chi", "Gente" e altre stronzate del genere. Veramente la morte della "donna", e anche del'"uomo".
Forse si dovrebbe pensare a quello che il soggetto desidera fare nella vita e in quel momento e indipendentemente dal resto.
Perchè la Tamaro è una bella?! Però vende, e qui semmai bisognerebbe soffermarsi sul perchè vende, a me personalmente fa schifo.
E la grande, insostituibile Yourcenar, che noi vediamo sempre in foto di anziana, ingrassata signora? Che debba il successo alla sua bellezza giovanile, a quegli occhi chiarissimi e penetranti come spilli?! Ci vuol coraggio a crederlo.
Ma smettiamo, chè la vita credo davvero sia fatta di ricordi, di pensieri e di proiezioni, e quelli nessuno te li può togliere, figa o non figa.
E ogni donna si gestisca la propria bellezza, mediocrità o bruttezza in base a questo.
Poi il bello è il bello, io guardo una bella donna così come un bell'uomo, e tanto meglio se una non è un ragano, meno fatica a truccarsi, a vestirsi. Però poi chiuso rispetto ai propri desideri
che forse sono gli stessi di un cessino di donna.
Detto questo, aggiungo che personalmente adoro gli uomini, soprattutto quelli a cui piacciono le donne. ,)

Anonimo ha detto...

Gisy,
le tue argomentazioni mi paiono un po' deboli e scontate. Tira fuori le palle. Con una dialettica giusta si può sostenere qualsiasi tesi..ma con la tua..ahimè..non convinci nessuno.
Joel

Gisy ha detto...

Cris,
infatti si parla di stereotipi. E Violazione ha centrato il bersaglio. Però quello che dico è un luogo comune nell’essere una verità - che se sei una ragazza e hai diciamo un attimo di passioni che riesci a portare avanti - tiri subito inevitabilmente delle critiche, ma è inevitabile (pure se sei maschio poi). Poi il tempo conquista le verità forse a volte.
Il titolo del post è stato ripreso in base a quello che è stato fatto capire da un post precedente. Non è di sicuro ciò che vorrei pensare io, ma ciò che mi portano a pensare certi commenti…

Anonimo e tu, perché resti anonimo a proposito di tesi? Debolucce? Facile avere la forza senza svelarsi. E debolucce dove, ci vogliono gli esempi. Non mi pare che le tue siano così salde a parte dire che ti rendi conto che in tv sia così cesso rispetto alle foto…Profonda riflessione…
Complementi.

Anonimo ha detto...

ora mi sento trsite per aver parlato dei denti di gisela e per aver detto di essere rimasto deluso vedendola. è vero la bellezza non è tutto, ma io mi sono avvicinato a gisela moldella prima e quindi forse mi sono sentito preso in giro perchè vedevo quelle foto e l'immaginavo diversa, e quindi ho parlato in preda al rancore, alla delusione, alla rabbia. ora cercherò di dimenticare gisela modella e penserò a te come a una scrittrice che non ha l'obbligo di essere bella. però cercate di capirmi.
ciao steph

Gisy ha detto...

Sì capisco...

Gisy ha detto...

Ma comunque nemmeno una modella ha l'obblicgo di essere bella, magari di essere appunto adatta ad un contesto ideale che deve rappresentare, che a volte è un certo tipo di bellezza, a volte una particolarità, non che è...che poi uno fanstastichi su una persona in più, beh meglio che no. Ma tanto nella realtà quando mai avremo avuto in ogni caso a che fare..? E allora che ti importa, perché ti senti preso in giro? E se vedessi tante altre famose dal vero? Non è un disocrso tra me e te...

Anonimo ha detto...

mi sento di spezzare una lancia in favore di Gisy.
Innanzitutto, (lo dico per esperienza) quando ci si trova scaraventati nel calderone televisivo, la diretta e l'emozione giocano spesso brutti scherzi.
Seconda cosa, quella sicuramente più futile e che non varrebbe neanche la pena di commentare (ma già che ci siamo..) l'aspetto fisico viene totalmente falsato dallo schermo televisivo. Di persona si è tutta un'altra cosa..

Anonimo ha detto...

devo dire che io ho visto di persona la bignardi, al ristorante ero al tavolo davanti al suo ed è identica a come la vedo in tv, boh.

Gisy ha detto...

Per me la Bigna è molto più bella dal vivo. Ma poi dài son sciocchezze c'è talmente tanta gente in giro...e fuori e in tv e di qua e di là, modelle e non...quante belle ragazzze che nonlo fanno potrebbero essere modelle...
Cmq ero un bel pò emozionata soprattutto all'inizio...son di carne ed ossa eh...(soprattutto carne) Quel che dice anonimo 1 è vero vero vero.

;)

Anonimo ha detto...

Chi ce l'ha più grosso,Benati,Caltabellota o Castelvecchi?

Gisy ha detto...

Eh ti piacerebbe saperlo...

pupa ha detto...

diccelo, ti prego diccelooooooo!!!! Certo, nessuno di primo pelo...

Gisy ha detto...

Ehm comprate novella 3000 mi sa che vi piace come rubrica...
Cmq a differnza dei loro "arnesi" io ho la memoria corta, di preciso preciso non ricordo - e poi qualcosa contro il NON primo pelo? Cos'è pupa ti stanno sulle balle quelli più grandicelli? Ha ha ha.
Scopati i tuoi marmocchi colmi di testosterone. Che si sgravano le palle con te. (forse se ci riescono)

Anonimo ha detto...

Ciao,
sono l'anonimo che che sostiene che le tue tesi siano deblucce. Che poi...a dirla tutta Anonimo non sono...visto che mi sono firmato col mio nome di battesimo..basterebbe leggere. Cosa vuoi, anche il cognome e il codice fiscale?

dezi ha detto...

Ciao Gisy,

ti "conosco" da molto tempo, fotograficamente parlando: sono appassionato di fumetti da decenni(attualmente, collaboro anche con la rivista "Blue" di Coniglio Editore), quindi fin dai tuoi primi lavori per Baldazzini e Saudelli (poi anche con la bravissima Casotto).

Ho sempre adorato i tuoi servizi fotografici.

Ti ho vista in video ultimamente e mi hai colpito per la tua semplicità acqua e sapone, che stride con quella sexy/fetish/bondage... a me non fai cagare dal vivo e non mi fanno cagare nemmeno i tuoi denti... la bellezza e nei dettagli e in (molto) altro... tu sei una che ci mette la faccia in quello che fa... e le palle ce le hai, davvero, mica cazzi.

Ho avuto modo di leggere il libro su Ciampi e l'ho apprezzato.

Perchè tu le palle ce le hai, mica cazzi.

Leggerò senz'altro "La ragazza definitiva" e se mi piacerà lo recensirò in giro.

Perché tu le palle ce le hai, mica cazzi.

Non dar retta alle cattiverie: tira una riga e, intanto, passa.

Vorrei vederli io, gli altri, a parlare di bondage e feticismo con la tua naturalezza... e da quando avevi 18 anni!

Perchè tu le palle ce le hai avute pure allora, mica cazzi.

Continua così che sei grande, ed io un tuo grande fan.

Alex Dezi

Anonimo ha detto...

Per quello che dice "le tue argomentazioni sono deboli": ma perché, firmarsi Joel secondo te è un uscire dall'anonimato? Che razza di nome è Joel?

Ananiele

Anonimo ha detto...

Joel è il mio vero nome.
Non è difficile da capire.

Anonimo ha detto...

No, ma resta comunque difficile capire che sei nella vita reale

Gianfranco Mammi

Anonimo ha detto...

Scusate, volevo dire "chi" sei...

g.m.

Anonimo ha detto...

ci mANCANO LE FACCE, NON RAPPRESENTANO AL MEGLIO CIò CHE VORREMMO ESSERE ANCHE NEL CINEMA è COS.ABBIAMO DELLE FACCE CHE NON DICONO PIù NULLA.NON Cè TRASGRESSIONE E STRUMENTI CHE TENGANO.CI MANCA IL "DOLORE"CHE AUTENTIFICA TUTTO

Anonimo ha detto...

SCONOSCIUTO7@YAHOO.IT

Gisy ha detto...

Caro anonimo, la sofferenza spesso è sovrastima.
Ma cosa si vuol trasgredire, cosa- chi?